Coinbase per offrire prestiti Bitcoin ai clienti statunitensi

Bitcoin

Il VTL massimo per il prestito è fissato al 30%.

Coinbase permetterà ai suoi clienti statunitensi di prendere in prestito fiat con Bitcoin come garanzia, la popolare piattaforma di scambio e portafoglio annunciata giovedì.

La borsa con sede a San Francisco ha già iniziato ad accettare clienti e a metterli in lista d’attesa in modo da poterli prendere in prestito quando il servizio completo sarà lanciato. La borsa non ha specificato alcuna scadenza per il lancio del servizio, ma punta ad offrirlo entro la fine di questo autunno.

Inizialmente, il servizio di prestito sarà limitato ai residenti in 17 stati degli Stati Uniti: Alaska, Arkansas, Connecticut, Florida, Georgia, Illinois, Massachusetts, New Hampshire, New Jersey, North Carolina, Oregon, Texas, Virginia, Nebraska, Utah, Wisconsin e Wyoming.

Lo scambio sta perseguendo le licenze negli altri stati e giurisdizioni per offrire i prossimi servizi Bitcoin „in prestito“.

Può battere la concorrenza?

L’annuncio ufficiale ha specificato che i clienti Coinbase possono prendere in prestito fino al 30% del valore delle loro partecipazioni Bitcoin depositate, il rapporto prestito/valore (LTV) è molto più basso rispetto a quello offerto da altre piattaforme popolari sul mercato. Per esempio, BlockFi, una popolare piattaforma di prestiti e prestiti Bitcoin con sede negli Stati Uniti, offre fino al 50% del VTL rispetto ai collaterali Bitcoin.

Ci sarà anche un tetto di 20.000 dollari per l’importo totale dei prestiti per i clienti statunitensi, insieme ad un tasso di interesse fisso annuale dell’8%. Il periodo di prestito massimo sarebbe fino ad un anno.

Il cambio, tuttavia, potrebbe rivedere in futuro il tasso d’interesse debitore in base alle diverse condizioni di mercato.

Oltre a Coinbase, altre popolari piattaforme crittografiche si stanno espandendo nel settore dei prestiti Bitcoin – alcune stanno collaborando con gli operatori esistenti, mentre altre stanno lanciando servizi proprietari.

Tuttavia, l’offerta di Coinbase si distinguerà sicuramente in quanto offrirà i prestiti in dollari USA piuttosto che in alcune stablecoin fiat-pegged.